Aperto dal 20 giugno al 4 Ottobre 2020 e tutti i weekend successivi fino al 3 novembre, in relazione alle restrizioni vigenti per Emergenza in corso

Elenco sintetico percorsi dal rifugio San Giuliano

In questa pagina sono state riportate sinteticamente le indicazioni dei percorsi più frequentati a partire dal rifugio San Giuliano

PER LA VAL GENOVA

dal rifugio San Giuliano (quota 1960m) imboccare il sentiero CAI- SAT n° 221 che scende tra i due laghi e risale sulla costa di fronte al rifugio (costa dai badui). Da qui si scende nella vallata adiacente alla conca di San Giuliano, la val Germenega fino a raggiungere la malga Germenega di mezzo in una radura (quota 1880m). Si prosegue attraversando ortogonalmente la valle per circa 200 metri fino a raggiungere le indicazioni poste nei pressi del ruscello che scende da monte e costeggiato dal sentiero CAI-SAT n° 244 che scende anch’esso  verso la val Genova. Attraversato il ponte sul ruscello il sentiero scende verso la val Genova e incrocia la malga Germenega bassa (quota 1580m) dalla quale parte una vecchia Mulattiera che si congiunge alla strada della Val Genova tra il rifugio Fontanabona e il rifugio Cascate Nardis.

Difficoltà E

Tempo di percorrenza 2 ore 30 minuti


PER IL PASSO DEL FORCELIN (proseguendo poi per il paese di Strembo):

dal rifugio San Giuliano (quota 1960m) imboccare il sentiero CAI- SAT n° 221 che scende tra i due laghi e risale sulla costa di fronte al rifugio (costa dai badui). Da qui si scende nella vallata adiacente alla conca di San Giuliano, la val Germenega fino a raggiungere la malga Germenega di mezzo (quota 1880m) in una radura. Si prosegue attraversando ortogonalmente la valle per circa 200 metri fino a raggiungere le indicazioni poste all’incrocio con il sentiero CAI - SAT n° 244. Da qui si sale la vallata seguendo il sentiero CAI-SAT n°244 che costeggia sulla destra il lago di Germenega di mezzo. Salendo si oltrepassa il limite del bosco e si arriva a malga Germenega Alta. Il sentiero risale così la vallata obliquando verso sinistra fino a raggiungere il passo del Forcelin (quota 2210m). Dal passo si scende su un pendio molto dolce e si arriva in località sella delle Palette (quota 1950m). Da qui, si imbocca il sentiero CAI-SAT n° 231 e mantenendo la sinistra orografica si scende arrivando sulla strada che porta all’abitato di Strembo passando dalla malga Casinella (quota 1800m).

Difficoltà E

Tempo di percorrenza 4 ore 30 minuti


PER IL RIFUGIO CARÈ  ALTO

dal rifugio San Giuliano (quota 1960m) imboccare il sentiero CAI- SAT n° 221 che scende tra i due laghi e risale sulla costa di fronte al rifugio (costa dai badui). Da qui si scende nella vallata adiacente alla conca di San Giuliano, la val Germenega fino a raggiungere la malga Germenega (quota 1880m) di mezzo in una radura. Si prosegue attraversando ortogonalmente la valle per circa 200 metri fino a raggiungere le indicazioni poste nei pressi del ruscello che scende da monte e costeggiato dal sentiero CAI-SAT n° 244 che scende anch’esso  verso la val Genova. Attraversato il ponte sul ruscello il sentiero scende verso la val Genova e incrocia la malga Germenega bassa (quota 1535m). Da malga Germenega bassa imboccare il sentiero CAI-SAT n°215 che nel primo tratto passa su di una mulattiera che sale dalla val Genova e prosegue nel vallone di Siniciaga. Proseguendo in questo spettacolare vallone si arriva al passo degli Altar passando da malga Siniciaga Alta e dal Baito Altar poco sotto il passo.

Dal passo si apre la veduta sul monte Carè Alto e con attenzione si riesce ad intravedere anche il rifugio. Si prosegue rimanendo sempre sullo stesso sentiero CAI-SAT n°215 che rimane in quota ed entra nel vallone. Questo sentiero da percorrere con  particolare attenzione nella prima parte arriva al rifugio Carè Alto (quota 2450m).

Difficoltà: EE

Tempo di percorrenza 7 ore.                                 


PER LA VAL DI BORZAGO (pian della sega):

dal rifugio San Giuliano (quota 1960m) imboccare il sentiero CAI- SAT n° 221 che scende tra i due laghi e risale sulla costa di fronte al rifugio (costa dai badui). Da qui si scende nella vallata adiacente alla conca di San Giuliano, la val Germenega fino a raggiungere la malga Germenega di mezzo in una radura (quota 1880m). Si prosegue attraversando ortogonalmente la valle per circa 200 metri fino a raggiungere le indicazioni poste nei pressi del ruscello che scende da monte e costeggiato dal sentiero CAI-SAT n° 244 che scende anch’esso  verso la val Genova. Attraversato il ponte sul ruscello il sentiero scende verso la val Genova e incrocia la malga Germenega bassa (quota 1535m). Da malga Germenega bassa imboccare il sentiero CAI-SAT n°215 che nel primo tratto passa su di una mulattiera che sale dalla val Genova e prosegue nel vallone di Siniciaga. Proseguendo in questo spettacolare vallone si arriva al passo degli Altar (quota 2385m) passando da malga Siniciaga Alta e dal Baito Altar poco sotto il passo. Dal passo imboccare il sentiero CAI-SAT n° 215B che scende subito ripidamente seguendo i paletti segnavia fino a raggiungere località ponte Zucal (quota 1640m) dove si imbocca il sentiero CAI – SAT n°213 che prosegue nel fondovalle arrivando al parcheggio in località Pian della Sega.

Difficoltà EE

Tempo di percorrenza 5 ore

 




Meteo e Webcam

Previsioni Webcam

Rifugio Brentei

Cordialità e ristoro
fra le Dolomiti di Brenta

vai al sito del Rifugio Brentei

...riflesso nel blu dei suoi due laghetti

"Possa il vostro cammino essere
tortuoso, ventoso, solitario, pericoloso e portarvi al
panorama più spettacolare"

Edward Abbey

Seguici

Rifugio San Giuliano
Lago San Giuliano - Caderzone

Via Regina Elena 30 38080 CADERZONE TERME (TN)
Tel-fax: rifugio +39.0465.441244 - abitazione +39.0465.804457
Mail:
info[a]rifugiosangiuliano.it

© Copyright © 2020 | Tutti i diritti riservati
Rendena Alpi s.n.c. di Leonardi Luca e Amadei Antonella - via Regina Elena 30 38080 Caderzone Terme (Tn) P.I./C.F.00691000228

Se non diversamente specificato attraverso citazioni d'altra fonte, i materiali informativi presenti in questo sito sono protetti dai diritti d'autore. Tutti i diritti sui contenuti del sito sono riservati ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, con qualsiasi mezzo analogico o digitale del materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, testi, immagini, elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta.

Impressum | Powered by Juniper Extensible Solutions